Come funzionano i depuratori acqua domestici

L’acqua potabile pura, pulita e sicura non è disponibile facilmente, ciò è causato dalla popolazione in crescita, dallo sviluppo industriale e dal degrado ambientale. Data questa situazione, diventa ancora più importante per noi essere a conoscenza delle tecniche di depurazione e dei depuratori disponibili sul mercato per garantire che la nostra acqua potabile sia di buona qualità.

Molti minerali si trovano naturalmente nell’acqua e sono importanti per il corpo umano, ma consumarne una quantità eccessiva può causare molte malattie. Un buon depuratore d’acqua rimuove i sali in eccesso, le particelle in sospensione e i microbi in eccesso e ne trattiene le vitamine e i minerali essenziali.

Sia i filtri dell’acqua che i depuratori d’acqua funzionano secondo lo stesso principio meccanico. Prima aspirano l’acqua grezza contaminata, filtrano le impurità che vanno dai sedimenti ai microrganismi e poi erogano acqua pulita. Tuttavia c’è una grande differenza tra i due – un depuratore può rimuovere virus e batteri che i filtri non possono rimuovere. Alcuni depuratori utilizzano sostanze chimiche e altri usano una carica elettrostatica per uccidere o catturare i virus.

Evoluzione dei depuratori acqua domestici

Uno dei primi metodi di purificazione dell’acqua è stato quello di aggiungere cloro nell’acqua. Il cloro rilascia acido cloridrico, che reagisce con i microrganismi e li uccide. Tuttavia, a causa del suo effetto negativo sulla salute e della sua inefficacia nell’uccidere alcuni tipi di protozoi, questa tecnica ha perso popolarità, aprendo la strada ad altre tecniche di purificazione.

Tutti i depuratori d’acqua funzionano grazie ad un filtro. Abbiamo sei tipi di filtri:

  • Filtro a carbone attivo: Questo tipo di filtro viene utilizzato per purificare gas solubili come cloro, monossido di carbonio, azoto, ammoniaca e materiale organico come alghe morte, foglie o qualsiasi altra cosa morta lavata in un corpo idrico. La natura porosa del carbonio (carbone) aiuta ad assorbire il cloro e gli inquinanti come i pesticidi. Generalmente, i filtri a carbone per uso domestico sono dotati di un rivestimento di argento attivato che uccide i batteri.
    VEDI LE MIGLIORI BROCCHE PER ACQUA ALCALINA
  • Filtro biosabbia: È una scatola di cemento o di plastica che viene riempita con strati di sabbia e ghiaia, che rimuove gli agenti patogeni (microrganismi presenti nell’acqua che ci fanno ammalare) e i solidi sospesi nell’acqua. Questo tipo di filtro non può rimuovere la maggior parte delle sostanze chimiche. I batteri e altri microrganismi crescono nella parte superiore di 2 cm di sabbia, che è chiamato il biostrato. I microrganismi del biostrato mangiano gli agenti patogeni presenti nell’acqua, migliorando così la qualità dell’acqua.
  • Filtri ad osmosi inversa: Il sistema ad osmosi inversa (RO) offre un filtraggio multistadio dell’acqua combinando il carbone attivo e il filtraggio delle particelle. Qui, l’acqua del rubinetto è fatta passare attraverso una membrana (una pellicola polimerica) che ha pori di dimensioni molto piccole e questo diserba i minerali e i microrganismi presenti nell’acqua. Le impurità raccolte vengono poi scaricate attraverso un tubo di uscita. Un depuratore d’acqua RO migliora il sapore dell’acqua ma, è difficile dire che l’acqua sarà sicura al 100% in quanto a volte a causa di fori (a causa di un difetto di fabbricazione o a causa dell’usura) nel filtro, alcuni batteri possono passare attraverso il filtro. I filtri RO sono raccomandati per i luoghi in cui il problema dell’acqua è il suo alto contenuto di minerali disciolti. Il lato più oscuro in un depuratore RO è che ci sono possibilità che le membrane di questi filtri drenino anche alcuni dei minerali necessari. Inoltre, richiede una fornitura d’acqua continua per funzionare e può essere fissato ad un solo rubinetto.
  • Filtri ultravioletti (UV): La luce UV (radiazione di livello minimo) viene passata sull’acqua per uccidere i batteri e altri microbi attaccando il DNA nelle cellule. Questi filtri rimuovono i pesticidi fino al 99%. Questo filtro è efficace nella rimozione di tutti i tipi di agenti patogeni, ma non è efficace per rimuovere le particelle in sospensione, le sostanze chimiche, il gusto, l’odore o il colore. Può purificare circa 2000 litri al giorno.
    VEDI LE MIGLIORI BOTTIGLIE DI ACQUA ALCALINA
  • Filtri ceramici: Sono cilindri cavi che di solito sono fatti con argilla mescolata con un materiale combustibile come la segatura. Questi filtri drenano i batteri nell’acqua attraverso i pori di piccole dimensioni in essi contenuti. Rimuove il cloro e i batteri di E. Coli fino al 99%. La sua capacità di stoccaggio sicuro impedisce che l’acqua venga ricontaminata.
  • Filtri a resine a scambio ionico: Qui l’acqua viene fatta passare attraverso le resine che addolciscono l’acqua assorbendo i minerali presenti. Questi filtri possono addolcire l’acqua aspirando i sali presenti e possono anche de-mineralizzare completamente l’acqua se sono fatti di conseguenza.
    VEDI I MIGLIORI IONIZZATORI PER ACQUA  ALCALINA

La maggior parte dei depuratori d’acqua oggi combina due o tre tecniche di filtraggio dell’acqua insieme. Ad esempio, l’Acquaguard Protect Plus di Eureka Forbes combina i vantaggi di un depuratore RO e della sterilizzazione UV. Pureit Marvella UV di Hindustan Unilever fornisce il vantaggio della sterilizzazione UV e un filtraggio attraverso un filtro a carbone attivo.I depuratori d’acqua sono diventati ormai una parte essenziale di ogni cucina e i produttori di questi prodotti sono in competizione per conquistare quote di mercato. Il vantaggio per un consumatore in questo caso è che può aspettarsi buoni sconti su questi prodotti.

5 Migliori prodotti alternativi alle bottiglie di acqua in plastica

GUARDA TUTTI I CONTENUTI DI ACQUA E BENESSERE